image-391

Catania Family Lab

info@cataniafamilylab.it

Vai a Facebook

Cercaci su Instagram

 

COLLEGAMENTI VELOCI


facebook
instagram

Il magazine delle famiglie


facebook
instagram
phone
messenger
whatsapp

Idee, news e informazioni utili

Italia senza Glutine: un gruppo facebook per celiaci

06-02-2021 16:20

Barbara Privitera

Mondo genitori, Family News, senza glutine, gluten free, celiachia, gruppo facebook ,

Italia senza Glutine: un gruppo facebook per celiaci

Italia senza Glutine, una community facebook per i celiaci.

italiasenzaglutinegruppofacebookcataniafamilylab-1612628957.jpg

Italia senza glutine è il nome di una community facebook dedicata a coloro che soffrono di celiachia. 
Nata nel 2017, dall'idea di una giovane coppia di genitori siciliani, Angela Carciola e Marco Ranno, oggi aiuta e supporta quasi 10000 membri in tutta Italia. 

angelaemarcoitaliasenzaglutine-1612627625.jpeg

Condivisione di esperienze, ma anche di ricette, foto, consigli, e recensioni è tutto quello che potete trovare in questa community.

Come nasce una community dedicata al Senza Glutine? ​

Angela ci racconta della sua esperienza e di quando ha saputo di essere celiaca. 

"A 18 anni ho scoperto di essere celiaca e all’epoca non c’era una grande consapevolezza di questo mondo e delle esigenze di chi, ahimè, lo abitava. All’inizio, infatti, trovare del pane commestibile, gustare una pizza gradevole, sfamarsi con una brioscina non era affatto scontato e si andava avanti, per lo più, col passaparola e con le esperienze di chi, celiaco, lo era già da lunga data.
Devo dire che, per quanto dura, non mi ero mai abbattuta e accettavo serenamente la mia condizione."

 

Ma qualche anno più tardi ha scoperto che anche suo figlio è celiaco..

"Nel 2015 è nato Leonardo e dall'Ospedale di Pisa ci hanno comunicato che il bambino era geneticamente predisposto a sviluppare la celiachia
Nel 2017, dopo settimane di malesseri, arriva la diagnosi: anche lui celiaco! 

Ed ecco che tutto lo sconforto che non avevo mai sperimentato si manifestava nella sua pienezza, unito allo stupido senso di colpevolezza ed alla tristezza per le future restrizioni alimentari cui sarebbe stato destinato mio figlio."

 

La diagnosi di Leonardo, quindi, ha dato la spinta per pensare ad un gruppo facebook in cui ritrovarsi!

"È stato in quel momento che è nato il gruppo Italia Senza Glutine.
Io e mio marito avevamo realizzato che dopo tanti anni disponevamo di una buona base di conoscenza ed esperienza del gluten free.  

Ma ci chiedevamo come avrebbero gestito la stessa situazione quei genitori “alle prime armi” con il senza glutine

Con questa filosofia è nato il gruppo con la voglia di diventare un umile punto di riferimento per chi era affetto da celiachia o per i genitori, i nonni, i parenti di neodiagnosticati."

 

Cosa si propone di fare "Italia senza Glutine"? 

"L'idea è quella di creare una sorta di vademecum di quei posti, sparsi in Italia, dove le parole “Senza Glutine” non fossero un tabù, anzi, dove un turista poteva trovarsi perfettamente a suo agio, magari gustando i piatti tradizionali."

 

All’inizio il gruppo stentava a partire, ma nel giro di qualche settimana ci siamo accorti di quanto risultasse utile ed abbiamo capito che la forza motrice era la condivisione.

Un gruppo nato in un momento di sconforto era diventato un punto di riferimento, addirittura, in Italia."

 

"Italia senza Glutine" al tempo di Covid come si è comportato? 

"In questi mesi di pandemia abbiamo deciso di evitare la pubblicità a prodotti di marchi famosi e blasonati perchè questi continuavano ad essere venduti regolarmente. Abbiamo dato, quindi, maggiore spazio a ristoranti attrezzati per il senza glutine, bar, pasticcerie, gelaterie, panifici, negozi che avevano bisogno di far sapere quanto fossero buoni i loro prodotti artigianali. 

 

Tengo a precisare una cosa. Non abbiamo mai guadagnato un centesimo dal gruppo! Non è mai accaduto e non accadrà mai. 


Il nostro gruppo è nato per essere d’aiuto ad altri che, come noi, convivono con la celiachia. Ecco perché continuiamo a promuoverlo, a cercare nuovi membri e superare quota 10000 membri. Non per vana gloria, ma perché siamo convinti che 10000 persone che si scambiano idee, consigli, aiuti, pareri, recensioni, ricette possano rivoluzionare la vita a chi, in un momento di debolezza, potrebbe temere di essere incappato in una malattia insormontabile."

 

Ringrazio Angela per averci raccontato la sua esperienza. La sua storia ci insegna come i social media, se usati con criterio, possono dare luogo ad esperienze gratificanti permettendo la nascita di servizi utili e gratuiti. 

 

Lei e suo figlio Leonardo adesso si sentono circondati da un numero inimmaginabile di “compagni d’avventura” e con questa consapevolezza sono pronti ad affrontare possibili “novità”, visto che anche Nicoló, il secondogenito, inizia a dare segni di non essere particolarmente affezionato al grano.

 

Se anche voi siete celiaci o avete parenti o amici che lo sono, potreste suggerire questo gruppo!

Non pensate sarebbe utile? 

 

Ecco il link!!

Angela e Marco vi aspettano! 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder