image-391

Catania Family Lab

info@cataniafamilylab.it

Vai a Facebook

Cercaci su Instagram

 

COLLEGAMENTI VELOCI


facebook
instagram

Il magazine delle famiglie


facebook
instagram
phone
messenger
whatsapp

Idee, news e informazioni utili

Una risorsa per un parto rispettato: piano del parto, cos'è e come si prepara

04-10-2018 10:33

Roberta Carbonaro

I professionisti, Ostetrica, gravidanza,

Una risorsa per un parto rispettato: piano del parto, cos'è e come si prepara

piano-del-parto-.jpg

Il Piano del parto o Birth Plain  è un accordo scritto e firmato tra la partoriente/ coppia e la struttura in cui ha deciso di partorire, o con il ginecologo o l'ostetrica che la segue.

In alcuni paesi si utilizza di routine, mentre in Italia ancora non sempre viene inteso come documento “ufficiale”, normalmente in un piano nascita vengono riportate richieste che prevedono il rispetto della fisiologia,


una sorta di strumento di ‘autodifesa’ dalla medicalizzazione del parto

ancora attuata in tanti punti nascita. L’obiettivo è riuscire a farsi ascoltare ma usarlo anche come strumento di consapevolezza dei diritti della partoriente e del bimbo, gli aspetti da considerare sono molti e bisogna prendersi il tempo per rifletterci.


Innanzitutto bisogna sapere quali sono i diritti che possiamo far valere in questa situazione: ci sono almeno due punti di riferimento a cui possiamo fare riferimento:


  •  il documento dell’OMS ( organizzazione mondiale della sanità ) del 1985 sui diritti della partoriente e del neonato
  • la legge italiana approvata nel luglio 2006 che si intitola : “ tutela e diritti dei diritti della partoriente, la promozione del parto fisiologico e la salvaguardia della salute del neonato”

Dopo esserti informata correttamente, aver conosciuto e attivato le proprie competenze, risorse endogene ed esogene, con il piano del parto si procede a scrivere le proprie richieste.


Quindi dopo aver stilato, da sole o col partner o con la persona che seguirà il parto, punto per punto quali sono i desideri per il travaglio parto , post-partum e cure neonatali , il piano del parto può essere recapitato in struttura dove si intende partorire o consegnato e apposto in cartella e visionato dall’equipe che assisterà al parto al momento del ricovero.


Presupposti per un piano del parto:

  • la gravidanza deve essere fisiologica e non ci devono essere condizioni che impongono determinate terapia o interventi medici
  • il proprio compagno o persona presente deve essere a conoscenza del contenuto del nostro piano del parto
  • la cosa importante sarà proprio il processo di informazione, di educazione, di empowerment durante la stesura del piano del parto: solo conoscendo tutte le opzioni possibili e le diverse eventualità che possono insorgere lungo il percorso nascita si potrà vivere consapevolmente e serenamente la nascita di vostro figlio e la  nascita come madre e padre ,è importante considerare le diverse eventualità ed essere flessibile.

Ecco i principali argomenti citati sul piano del parto:

  • Insorgenza del travaglio e necessità di induzione
  • Luogo del parto ( ospedale, casa maternità e domicilio)
  • Modalità del parto
  • Rasatura e clistere
  • Esplorazioni vaginali in travaglio
  • Presenza di persona di fiducia
  • Introduzione di alimenti e vivande in travaglio
  • Posizioni e movimenti durante il travaglio e parto
  • Metodiche per dare sollievo al dolore
  • Monitoraggio benessere fetale
  • Episiotomia e cura del perineo nel periodo espulsivo
  • Accoglienza neonato pelle a pelle
  • Allattamento
  • Prime cure neonato
  • Rooming-in
  • Clampaggio del cordone e espulsione e destinazione placenta
  • Durata degenza

Siamo tutte diverse uniche e speciali e con il diritto di essere protagoniste del proprio parto!


Basta volerlo!


SCARICA FACSIMILE PIANO DEL PARTO.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder