image-391

Catania Family Lab

‚Äč

info@cataniafamilylab.it

Vai a Facebook

Cercaci su Instagram

 

COLLEGAMENTI VELOCI


facebook
instagram

Il magazine delle famiglie


facebook
instagram
phone
messenger
whatsapp

Idee, news e informazioni utili

√ą tempo di spannolinamento?

25-05-2018 08:47

catania family lab

Mondo genitori, I professionisti,

È tempo di spannolinamento?

child-3162111280-.jpg

Lo ‚Äúspannolinamento‚ÄĚ √® una delle tante conquiste che accompagna la crescita dei bambini, e spesso porta con s√© tanta ansia nei genitori, e di conseguenza anche nei piccoli.

Non esiste un’età precisa in cui tentare di togliere il pannolino, esistono invece una serie di segnali da cogliere nel bambino, ma è fondamentale anche la serenità e la pazienza degli adulti che vivono con lui.


Diffido dalle teorie che indicano tempi prestabiliti per riuscire nell‚Äô impresa perch√© i bambini sono individui con le loro diversit√†: c‚Äô √® chi ci mette un giorno, chi una settimana, chi un mese, in molti anche di pi√Ļ.


Cos'è consigliabile fare?

E’ utile già qualche tempo prima (anche un paio di mesi prima) di iniziare lo spannolinamento cominciare a far familiarizzare il bambino con il water e con le prassi dell’ igiene personale.


Portiamo il bambino in bagno a fare la pipì appena si sveglia e prima di andare a ninna, facciamogli lavare le manine e i dentini, in modo che si possa avvicinare con calma e con serenità a queste abitudini.


Ricordiamoci che ciò che per noi è normale per lui è una novità.

Quando vediamo che questo primo step viene vissuto con serenit√† e normalit√†, cerchiamo di decidere insieme di ‚Äúdiventare grandi‚ÄĚ, buttiamo via tutti i pannolini e andiamo a comprare delle bellissime mutandine: i bambini hanno bisogno di concretezza, di vedere cosa sta succedendo, di vivere con noi i cambiamenti e di creare delle routine che diano stabilit√† e certezze.


Iniziamo lo spannolinamento quando siamo certi di poter avere tempo, pazienza e sostegno per il periodo che sarà necessario

. Togliamo il pannolino sempre almeno durante il giorno. Quando siamo fuori muniamoci di pannolini a mutandine e portiamo il bambino a fare pipì spesso.


La parola d’ ordine con i bambini è COERENZA, non possono capire che un comportamento va bene ora, ma fra un paio di ore no (e questo vale in ogni situazione)!


In linea di massima, infatti,


una volta iniziato sarebbe meglio non tornare indietro

, perché creeremmo solo confusione nel bambino:questo, però, vale solo se il bambino vive tutto serenamente. Se, invece, la richiesta di andare al water o di fallire è per lui motivo di disagio o di ansia forse semplicemente non è pronto. In questo caso, tornare indietro può essere necessario e potremmo riprovarci dopo qualche settimana.


Dobbiamo avere una pazienza infinita

, e non sempre è facile:


  • aiutiamo il bambino creando per lui un ambiente familiare, accogliente e intimo vicino al wc o al vasino ( magari con dei libri sull‚Äô argomento da tenere vicino)
  • vestiamolo in modo comodo cosi che possa essere anche autonomo nell‚Äô andare a sedersi
  • creiamo delle routine ( pipi appena sveglio, prima di mangiare, prima di andare a ninna..), non perdiamo la calma e non rimproveriamolo‚Ķin fondo se ci concentriamo a pensare che grande cambiamento stiamo chiedendo alla sua testa e al suo corpo potremmo capire meglio le sue difficolt√†!

Vi segnalo alcuni dei possibili


testi da leggere insieme al bambino

, sia prima di iniziare lo spannolinamento che durante: i libri hanno il potere di creare empatia e di far affrontare le proprie paure e le proprie ansie attraverso il rispecchiamento negli altri, possono essere dunque ottimi alleati!


  1. "Basta pannolino!" di Manela Nava, Desideria Gucciardini
  2. "Sara usa il water" di Pauline Oud
  3. "Ciao ciao, pannolino! Topo Tip" di Anna Casalis, Marco Campanella
  4. "Il vasino del pirata" di M. Williamson

Forza mamme, in bocca al lupo e abbiate pazienza!


 


 


Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder